Che cos’è un marchio?

Il marchio è un segno distintivo che permette di identificare univocamente i prodotti o i servizi di una determinata azienda rispetto a tutti gli altri prodotti o servizi dello stesso genere sul mercato.

L’articolo 7 del Codice di proprietà industriale (decreto legislativo 10 febbraio 2005 n. 30) specifica che tale segno deve essere rappresentabile graficamente, in una qualsiasi forma; ad esempio, la normativa prevede che siano registrabili come marchi anche i suoni (riproducibili su un pentagramma), le combinazioni cromatiche e persino le confezioni, qualora abbiano specifiche caratteristiche distintive (come, ad esempio, le bottiglie di una famosissima marca di bevande analcoliche).

A seconda della sua composizione, il marchio può essere:

Denominativo, qualora sia costituito esclusivamente da caratteri alfanumerici;
Figurativo, qualora sia costituito esclusivamente da elementi grafici;
Complesso, qualora sia costituito da una combinazione di elementi diversi.

Con lo sviluppo delle nuove tecnologie, i marchi si sono arricchiti di ulteriori caratteristiche peculiari, che ora sono state inserite nella legislazione di riferimento e possono essere oggetto di tutela. Tra questi vi sono le combinazioni di colore, gli oggetti tridimensionali e i cosiddetti segni con movimento, ovvero i marchi in formato digitale che uniscono all’elemento grafico o verbale anche le animazioni.
Oltre ad avere una forte valenza di natura giuridica, il marchio è anche un valore per l’azienda, in quanto i consumatori tendono a stabilire un rapporto di identità tra il marchio e l’azienda stessa. Questo meccanismo è alla base del processo di fidelizzazione del cliente, fondamentale per la creazione di una base clienti consolidata.

È inoltre importante considerare che la richiesta di deposito del marchio non è applicabile alla totalità dei beni e dei servizi offerti o offribili in futuro dall’azienda.

Infatti, essa deve essere necessariamente collegata ad una o più classi di prodotti o servizi disponibili. Per la definizione delle classi occorre far riferimento alla Classificazione internazionale dei prodotti e dei servizi, nota anche come Classificazione di Nizza.
Infine, a seconda delle necessità individuali il marchio può essere registrato a livello nazionale, comunitario o internazionale.
Per ulteriori informazioni e le risposte alle domande più frequenti sui marchi d'impresa, consulta la nostra sezione marchi d'impresa. Per un preventivo o per fissare un appuntamento in studio, contattaci.